sabato 14 luglio 2012

Carestia programmata: il piano di Monti va avanti

Adesso non ci sono più scuse. Il vasto campo di bassa pressione spinge da settentrione e dal centro del Mediterraneo, tanto che diversi fronti si stanno avvicendando, provenienti dal Nord Atlantico. La conclusione è che dovrebbe finalmente piovere, ma così non sarà. Il motivo è semplice: chi dirige i giochi intende portare allo stremo il nostro paese. I notiziari nazionali non ve lo dicono, ma gran parte dei raccolti di mais e di frumento è andata persa per via della siccità, mentre le riserve idriche si sono ridotte notevolmente ed in diversi centri italiani le forniture di acqua sono sottoposte a razionamento. A riprova di quanto qui si asserisce, si hanno a disposizione le previsioni meteo di regime, che preannunciano "velature" in ogni dove. Si conferma semmai qualche sparuta e breve precipitazione. Chiunque abbia la pazienza di osservare il cielo di prima mattina noterà che le formazioni nuvolose supersiti, a causa delle attività igroscopiche notturne, sono distrutte nell'arco di pochi minuti e ad esse si sostituisce un cielo opaco, tendente al bianco-violaceo e privo di formazioni nuvolose qualsivoglia. Un cielo finto, tossico, mortale. Un cielo frutto della guerra ambientale in corso.

PREVISIONI

I prossimi giorni saranno quindi contraddistinti da sorvoli a bassa quota ad opera di velivoli non identificati sui radar e sarà possibile scorgere scie di tipo persistente, ma solo in casi rari e di prima mattina, mentre il grosso delle operazioni sarà svolto con il favore dell'oscurità. Osservate le sagome nere ed ascoltate il rombo dei motori dal crepuscolo in poi. Di notte si vedranno le luci di decine di aerei della morte.

In questa sede si intende inoltre ribadire che le tecniche di irrorazione, in questi ultimi mesi, si sono evolute e che quindi saranno più frequenti i voli a bassissima altitudine ad opera droni Predator (il nostro paese ne ha acquistati altri otto: Monti ha colpito ancora!), ma anche A-330, 707, 767 (gli MD-80/81 non vengono più adoperati per queste operazioni, considerata la loro scarsa affidabilità nel volo a controllo remoto) [1] che, apparentemente, non rilasceranno prodotti visibili. In sintesi... non vedrete scie di alcun tipo. Questo perché i prodotti nebulizzati sono finissimi, di dimensioni nanometriche. Il risultato sarà il dissolvimento rapidissimo di ampie coperture imbrifere e la formazione di fitte nebbie di ricaduta, cosicché, precipitata l'umidità, le salvifiche piogge non cadranno.

In questo quadro di pesanti manipolazioni, non si possono escludere fenomeni violenti nella Liguria di Levante o sulla Toscana.


[1] Volo Alaska 261

Le sostanze Welsbach, che rifrangono la luce come l'ossido di alluminio ed il silicio, sono estremamente abrasive, seconde solo al diamante. Queste polveri della grandezza di un micron o meno, disperse nell'atmosfera, potrebbero attaccarsi alle superfici poste all'interno dei componenti di un aereo che attraversa le scie chimiche. I grassi usati sugli stabilizzatori orizzontali e verticali, sugli alettoni, sui flaps e sul carrello di atterraggio, possono essere seriamente danneggiati da queste polveri abrasive e potrebbero causare una graduale usura delle parti meccaniche e determinare delle avarie, interferendo con i comandi di volo e determinando cabrate o picchiate improvvise. Pensiamo che il volo 261 della Alaska Airlines sia un esempio di questa circostanza.

Il volo Alaska 261 stava compiendo un regolare passaggio giornaliero attraverso le scie chimiche composte da quella particolare sabbia metallica, associata alle operazioni di aerosol della Welsbach, principalmente lungo il corridoio aereo della costa occidentale, sino a Los Angeles e quello a sud ed a est di Dallas.

Altri velivoli commerciali, militari e civili, sono incorsi in queste avarie che sono normalmente attribuite a componenti meccaniche di scarsa qualità. E' questa la conclusione raggiunta dal National Transportation Safety Board nella sua indagine sull'infausto viaggio del volo Alaska 261. [...]


Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

NOTA: Le condizioni meteo e le attività di aerosol clandestine sono previste in base alle informazioni indirettamente fornite dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare. Dati a loro volta incrociati con le previsioni fornite dai portali meteo che sono debitamente informati delle operazioni di geoingegneria clandestina sul territorio italiano ad opera dei militari.

52 commenti:

  1. Queste polveri finissime si possono riscontrare sul parabrezza e lunotto delle auto parcheggiate fuori durante la notte, non solo ma si notano filamenti molto sottili che si vedono solo in controluce, fateci caso sembrano fili lasciati da aracnidi, ma molto più sottili, ormai è un fenomeno che chiunque può notare.

    RispondiElimina
  2. Posso confermare, Wlady. Sono filamenti polimerici che molti incautamente toccano, scambiandoli per ragnatele. Temo finiscano nel cibo (velenoso) con cui ci nutriamo.

    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente li troviamo nella catena agroalimentare, ieri sera avevo uno strano fastidio nell'occhio sinistro, non vi erano ciglia o cose astruse da togliere, allora ho chiesto alla mia compagna di guardare attentamente (il fastidio era troppo), con una pila e una lente d'ingrandimento e una pinzetta, mi ha tolto dall'occhio sulla base sottostante della palpebra, un filamento appiccicoso, tolto il filamento finito il fastidio; non posso dire cosa era ma io certamente non cucio a macchina e non faccio il sarto.

      Ciao.

      Elimina
    2. Capita sovente di ritrovarseli addosso. Sono appicicosissimi e sottili la decima parte di un capello.

      Elimina
  3. I meteo di regime non riescono più a stare dietro alla manipolazione climatica. Si prevedeva maltempo con temporali al Nord

    http://www.meteoportaleitalia.it/monitoraggio-a-analisi-modelli/monitoraggio-a-analisi-modelli/monitoraggio-eventi-meteo/4732-forti-temporali-in-arrivo-al-nord-tra-oggi-e-domani-ci-saranno-anche-delle-grandinate-ecco-la-situazione.html

    poichè non ci sono stati, spazzati via dalla geoingegneria (qui in provincia di Milano è stato pazzesco appena si formavano le nubi passava un aereo e poi tornava il sereno) adesso spostano l'allarme ma con gli opportuni condizionali.
    "ielo in prevalenza nuvoloso sulle zone pianeggianti con possibilità di qualche pioggia in particolar modo nelle prime ore del mattino."

    http://www.meteoportaleitalia.it/meteo-italia/meteo-italia/previsioni-grafiche/4749-previsioni-per-domenica-15-luglio-pesante-maltempo-su-alcune-zone-caldissimo-altrove.html

    Già qualche pioggia, le pioggie pesanti quelle stavano nell'articolo di qualche ora fa e prosciugate dai loro colleghi dell'aeronautica.

    Prima o poi la verità emergerà, per caso arriverà qualcosa di non previsto. Stiamo precipitando nella menzogna più cupa.

    RispondiElimina
  4. Ricordiamo che alla conferenza di Genova Paolo Attivissimo e soci speravano di potermi santire accusare direttamente l'aeronautica militare dell'alluvione di Novembre 2011. Non v'è bisogno che lo dica io: si accusano da soli con i fatti!

    RispondiElimina
  5. Qui sopra uno squarcio si è aperto: nubi dissolte e sopra... cielo bianco perla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. azzurro bianco perla, esatto, il cielo di oggi alle 19:45 era proprio così.

      Elimina
  6. Pensavo che dissolvessero le nubi con qualche nuova tecnologia. No adesso che il fronte temporalesco si sta sfaldando si osservano le solite maledette scie sotto forma di cirri.

    Però il rombo degli aerei si ode benissimo volando questi appena sopra le nuvole. Non mi meraviglio che questa sera si sentirà l'odore dello zolfo.

    Diciamolo senza mezze parole che quello di oggi è stato un attacco terroristico bello e buono.

    RispondiElimina
  7. Ecco qui il cielo bianco perla a Milano vista Castello Sforzesco
    http://www.imagebam.com/image/1f310d201523206

    MALEDETTI!

    RispondiElimina
  8. Sto assistendo ad una battaglia impari tra la Natura e la tecnologia: le nubi hanno tentato disperatamente di resistere al vile, proditorio assalto degli aerei della MORTE, ma ora le poche nuvole superstiti battono in precipitosa ritirata. C'est la défait. C'est la défait. C'est la défait.

    Tecnologia Natura: 10 a 0.

    RispondiElimina
  9. Previsioni al ribasso: temporali, piogge, scrosci, piovaschi, pioviggini... nulla.

    RispondiElimina
  10. Torino - caselle 19:30 qualche TUONO e poi inizia a piovere,
    in meno di dieci minuti (19:40) sono sparite le nuvole che avevo sulla testa, nonostante fossero grigie. si sono dissolte TUTTE ora è sereno...
    Ma da 1 a 10, quanto fate schifo ??
    quanTo vi dovrete vergognare, un giorno, di quello che fate,
    PILOTI INFAMI !
    Personale degli aeroporti civili, INFAMI
    vorrei continuare... ma per non essere monotono e per il rispetto del blog, smetto, anche perchè è più nel mio stile andarglielo a gridare in FACCIA, al primo pilota che trovo, perchè voglio vedere i suoi occhi in quel momento.

    In questo muro di gomma e omertà c'è una cosa certa:
    TUTTI I PILOTI SANNO, civili compresi, anche SENZA ESSERE il pilota che spruzza quello schifo con i nostri soldi.

    adesso andiamo a vedere le comiche dei METEO UFFICIALI (INFAMI)
    e farci due risate.

    Buon appetito a tutti =)

    RispondiElimina
  11. @ AntimA
    Beato te che ha piovuto 10 minuti, qui solo 1 minuto. Quattro gocce che non sono neppure riuscite a bagnare l'asfalto della strada. Adesso si vede il sole che tramonta.

    Volevi le comiche? Ecco la prima delle 20:30


    http://www.meteoportaleitalia.it/regioni/meteoregioni/cronaca-meteo-nord-italia/4750-scocca-l-ora-del-maltempo-al-nord-italia-primi-forti-temporali-in-atto.html


    "Come ampiamente previsto all’interno dei nostri recenti editoriali, una serie di importanti celle temporalesche si è generata a ridosso di Alpi e Prealpi Lombarde. L’ingresso di correnti più umide ed instabile aumenterà la propria influenza sulle regioni settentrionali a partire da questa sera e fenomeni decisamente intensi non sono da escludere."

    :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e io rilancio con:
      https://www.youtube.com/watch?v=ILiYxGXBgzE
      da notare che, sebbene in forma taroccata, caricavano video per ogni data,
      ma poi da mercoledì...totale silenzio,eheh i "grassoni" hanno persino spiazzato questo personaggio e il suo figliol prodigo =P

      ...forse...ma solo forse il mio commento nel video che ho linkato non verrà pubblicato.

      Elimina
    2. edito, hanno continuato a caricare video,
      resta sempre un link comico =P

      Elimina
    3. Corigliano fa carriera sparando cazzate.

      Elimina
  12. Rosario, mettiamo per ipotesi (ovviamente di sola pura fantasia, perchè questi criminali andranno avanti indisturbati a oltranza) che a un giorno all'altro non ci siano più alcune tipe di irrorazioni, HAARP e qualsivoglia manipolazione climatica in atto. L'atmosfera quindi torna ad avere il suo equilibrio originario. In quel caso, senza più nessuna attività clandestina a cosa assisteremo? A un clima sempre "stressato" e quindi anche a forti precipitazioni e uragani di ogni tipo? Mio zio raccontava qualche giorno fa che quando era ragazzo lui, parliamo quindi degli anni 70/80 si verificano continuamente trombe d'aria e la gente approfittava di questi eventi per andare a prendere la legna dalle campagne dissestate dal maltempo. Perciò vorrei chiederle a cosa andremo incontro qualora non ci siano più interventi di questo tipo? La ringrazio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao. E' un dato scientificamente accertato che i fenomeni estremi sono divenuti, negli ultimi 20 anni circa, più violenti e più frequenti, motivo per cui non vi sono dubbi che il fattore di demarcazione consista proprio nella modifica del clima e del tempo. Da quanto osservo, però, i flussi naturali della nostra atmosfera hanno una notevole potenzialità di recupero e, di conseguenza, basterebbero poche settimane per assaggiarne le evidenti differenze. Purtroppo questa opportunità non ci viene concessa e se andiamo avanti così questa sarà l'ultima generazione che può godere dei frutti naturali della terra.

      Elimina
  13. Nano chemtrails

    In alcuni studi svolti in tempi successivi (in seguito alle segnalazioni del meteorologo Gunther Tiersch - meteo ZDF del 14/01/2009) ed eseguiti dal Professor Hans Juergen Hoffmann, risultò quanto segue:

    "Dalle analisi risulta che le componenti principali sono alluminio, silicio, magnesio, calcio e boro. Sembra un normale materiale di vetro. Con ulteriori metodi di analisi abbiamo cercato di definire gli altri contenuti metallici e siamo arrivati a 60% di alluminio e 40% di vetro. Da sottolineare l’alto contenuto di alluminio che dovrebbe essere minore. Le fibre sono rivestite di alluminio. Si tratta di E-Glas, una variante di vetro economico. Le misurazioni evidenziano che lo spessore non è come ufficialmente dichiarato, ovvero di 100 micrometri ma di 25, quindi molto inferiore. Come tutte le fibre di vetro anche queste tendono a rompersi con facilità e se non sono protette, si frantumano in piccoli pezzi. Il fatto che siano rivestiti di alluminio, riduce in un certo qual modo la loro fragilità, ma non in maniera significativa".

    RispondiElimina
  14. quindi lo scopo quale sarebbe sulle persone?
    da quale testa bacata è nata questa follia?
    è da qualche giorno che ho la sensazione di avere qualcosa in bocca,sulla lingua...ma c'è qualcosa x difendersi un po?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sensazione di intonaco sulla lingua è fondata. E' la prima conseguenza dei composti metallici respirati.

      Gli artefici sono molto in alto, ma io me la prenderei con i pesci piccoli che li assecondano e coprono. I Giuliacci, ad esempio. E tutti gli altri che, per vigliaccheria, tacciono. Messora, ad esempio.

      http://www.tankerenemy.com/2009/07/alga-spirulina-un-rimedio-contro.html

      Elimina
    2. il Ganoderma lucidum invece ? vorrei capire se è un business basato sul fatto che sia antico. è molto caro come prodotto.
      L'avevo provato, nausa all'inizio, poi dentro ti cambia, ti senti pulito, notai che digerivo più velocemente dopo i pasti.
      Ma non potevo permettermelo tutti i giorni, troppo caro.
      Tuttavia è sempre un fungo, quindi frutto di una terra logorata, stressata, avvelenata, esaurita per dirla meglio...
      ...forse 1000 anni indietro poteva darti dei benefici, come appunto si narra.

      Elimina
    3. Solo a vederlo, mi fa impressione. :-)

      Elimina
  15. Sono ormai giorni e giorni che non capita più di vedere scie persistenti dalle mie parti. Ma mi pare che nemmeno di notte qui, ai confini fra Lombardia ed Emilia, ne vengano rilasciate. In compenso si possono osservare rari tankers che passano senza disperdere apparentemente nulla.

    Le tecniche di irrorazione sono quindi cambiate ma gli effetti dissecanti rimangono i soliti.

    Sono anch'io convinto che, qualora per ipotesi assurda, cessassero le operazioni di geoingegneria, in qualche settimana la Natura tornerebbe ad essere quella che è sempre stata.

    RispondiElimina
  16. Ma perchè solo sul Mediterraneo? Un mio parente , dalla Gran Bretagna mi scrive che ha piovuto tutti i giorni fino ad ora, e le nubi sono state dissolte qualche volta con le scie.....

    RispondiElimina
  17. Atlante dei cieli chimici - Comprendere i fenomeni atmosferici nell'ambito della geoingegneria clandestina
    Video: http://youtu.be/qTsG8pwplQM
    File pdf: http://www.scribd.com/doc/97373481/Atlante-Dei-Cieli-Chimici

    RispondiElimina
  18. ciao, prima cosa:

    http://www.corriere.it/ambiente/12_luglio_15/siccita-alluvioni-estate-degli-estremi-giovanni-caprara_e1a0e386-ce43-11e1-9b00-18ac498483bd.shtml

    io non commento... "l'articolo"... preferisco limitarmi a riportarlo e sentire i vostri :-).

    seconda cosa:

    quanto sono simpatiche certe compagnie assicurative, che ti mandano la mail avvisandoti un giorno prima, della forte possibilità di grandine per il giorno dopo... mettendoti ansia... salvo poi ridimensionare e di molto la possibilità di grandine il mattino seguente? Tra l'altro non avendo un box, cosa pensano che vado a parcheggiarla sotto ad un ponte l'auto, per evitare possibili crateri sulla carrozzeria?

    terza cosa:

    sempre più spesso su radar24 vedo un sacco di voli senza piano di volo, ma cmq non si tratta almeno in questo caso di "no call sign" e almeno alcune volte, sembrano avere delle rotte più o meno plausibili, in questi casi... esempio... un aereo che parte da bologna per atterrare a malpensa (ma senza piano di volo) come devo considerare la cosa? c'è del marcio anche li, oppure no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonio Navarra dimentica H.A.A.R.P. oppure finge di non conoscerne gli effetti devastanti sulle correnti a getto. Insomma... il solito alibi dei cambiamenti climatici. Solite corbellerie, atte solo a coprire la guerra ambientale in corso.

      Elimina
  19. http://www.video.mediaset.it/video/tgcom24/ultimi_arrivi/311592/onda-anomala-anche-in-italia.html

    l'esperto dice che si tratta di cause metereologiche... quindi esclude che sia stato un piccolo tzunami legato a qualche terremoto nel tirreno, c'è da credergli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La spiegazione è oltremodo ridicola e non sta in piedi assolutamente.

      Elimina
    2. e infatti mi sembrava assurda... per fortuna pare che l'onda stavolta era alta un metro ed è penetrata fino a 20m soltanto, sulle spiagge tirreniche dalla liguria alla sicilia... si parlava nel servizio solo di cabine allagate (Quelle tipiche che stanno negli stabilimenti) trovo più raccapricciante che sia avvenuto ora in estate, quando le persone sono tipicamente tutte in spiaggia per le vacanze e per il gran caldo siccitoso... speriamo che non ce ne siano altre, di dimensioni più preoccupanti.

      Elimina
    3. ore 15.00 dal sud ovest milanese vedo parecchie nubi tra il nord, il nord est e il sud est... sui radar dei temporali vedo sparuti temporali nel est milanese... sinceramente pero' molto piccoli e di breve durata... secondo me riusciranno a produrre ben poco con tutta la schifezza che c'è nel cielo, anche oggi semi bianco, anzichè azzurro, come sarebbe dovuto essere

      Elimina
  20. Torino- caselle
    timide sciate, stile tratteggio,
    te pareva se in questa giornata serena, dovevano arrivare i
    PILOTI INFAMI a lasciare sto schifo di strisce e sempre davanti al sole.
    Ma poi oggi non c'è nemmeno una nuvola, l'unica cosa che vedi ora,
    sono 4 o 5 residui di quelle strisciate che ci mettono ORE a dissolversi, per il resto non c'è nient'altro in cielo.
    Ma gli danno fastidio le giornate serene che dovono passare a rompere l'anima ?
    ...PILOTI INFAMI viziati peggio dei figli di papa, ooooo!
    vedono il cielo pulito e il sole e ci devono spruzzare davanti quello schifo,
    per aumentare le temperature ? nooo ma vaa

    RispondiElimina
  21. flight radar non gira più a voi ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AntimA, ti ho già risposto (nell'altro blog), questo è il link che ho nei miei preferiti, sembra che funzioni.

      http://www.flightradar24.com/

      Elimina
  22. La pioggia polimerica di Oakville

    Nell’agosto del 1994 una sequenza bizzarra di eventi iniziò a verificarsi nella piccola città di Oakville (Washington). Delle gocce gelatinose, composte di materiale biologico, cominciarono a riversarsi su un’area di oltre 20 miglia quadrate durante un temporale. Ciò avvenne per ben sei volte durante il 1994 e continuò a succedere periodicamente, sino all’ultimo caso segnalato durante la terza settimana del giugno 1997. Abbiamo realizzato un documento imperniato sulla pioggia di Oakville, unendo due contributi televisivi prodotti negli Stati Uniti, dove sempre più spesso si affaccia il tema delle manipolazioni meteorologiche e degli esperimenti militari su civili inermi ed ignari. Il video, il primo in lingua italiana, getta luce su un episodio inquietante correlabile pure al fenomeno della pioggia rossa caduta nello stato indiano del Kerala.

    Ringraziamo l'amico Pikard per averci fornito il materiale

    RispondiElimina
  23. La pioggia polimerica di Oakville

    Nell’agosto del 1994 una sequenza bizzarra di eventi iniziò a verificarsi nella piccola città di Oakville (Washington). Delle gocce gelatinose, composte di materiale biologico, cominciarono a riversarsi su un’area di oltre 20 miglia quadrate durante un temporale. Ciò avvenne per ben sei volte durante il 1994 e continuò a succedere periodicamente, sino all’ultimo caso segnalato durante la terza settimana del giugno 1997. Abbiamo realizzato un documento imperniato sulla pioggia di Oakville, unendo due contributi televisivi prodotti negli Stati Uniti, dove sempre più spesso si affaccia il tema delle manipolazioni meteorologiche e degli esperimenti militari su civili inermi ed ignari. Il video, il primo in lingua italiana, getta luce su un episodio inquietante correlabile pure al fenomeno della pioggia rossa caduta nello stato indiano del Kerala.

    Ringraziamo l'amico Pikard per averci fornito il materiale

    RispondiElimina
  24. Ieri la Polonia ha detto NO al MES. Ora la Polonia si è beccata un Tornado devastante.

    RispondiElimina
  25. rosario, guarda cosa scrive il corriere dei buffoni...
    http://www.corriere.it/ambiente/12_luglio_15/siccita-alluvioni-estate-degli-estremi-giovanni-caprara_e1a0e386-ce43-11e1-9b00-18ac498483bd.shtml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono le correnti a getto che influiscono sul clima globale e non vice-versa. Questi sono davvero alla frutta!

      Elimina
  26. Hanno detto bene "Altrimenti il loro significato resta discutibile" ma non riguardo alle statistiche che non hanno negli ultimi 50 anni, ma per non valutare tutte le altre certezze che nascondono.

    In Polonia non hanno voluto il MES, a noi invece che lo abbiamo, geoingegneria a profusione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche noi abbiamo assaggiato le loro armi: Berlusconi non voleva dimettersi e così hanno scatenato l'inferno a Roma, a Genova e quindi nelle Cinqueterre. Poi, quando Monti si è insediato, la sua prima frase di circostanza è stata: "Avete visto che bella giornata?".

      Elimina
  27. Torino - caselle 10:30 del mattino
    cielo azzurro alonato,(il vecchio azzurro che ricordavo dove sia finito, inutile chiederlo) cmq il cielo è "azzurro"
    nemmeno una nuvola, 360 gradi sino all'orizzonte
    sono già passati i piloti INFAMI a diserbare
    sulla mia testa ?
    No ?
    ...e allora qualcuno li svegli!
    Fuori non vedo ne aerei e ne scie di condense, ne scie chimiche.

    Sapete il numero di telefono del dormitorio dei piloti INFAMI,
    così li sveglio io. non vorrei mai gli scalassero delle ore di stipendio infame a quei piloti(infami).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ore 20:00 tutto come ANCORA come il mio ultimo commento.
      ...mmm...ma che succede ? dove sono finitiiiiii ? O.o

      Forse i piloti INFAMI oggi erano in lutto ?

      A torino c'era un po' di vento, sarà per quello ?

      Oggi è un giorno pari, sarà per quello ?

      Stamattina il Capitano infame dei piloti infami non ha avuto il suo "alzabandiera" sotto le lenzuola, quindi ha chiesto visita?
      (in gergo civile si dice "andare dal medico della mutua")

      O stanno studiando un sistema per evitare che li segnaliamo? Visto che appena mettono il becco fuori e iniziano con le scie chimiche, iniziamo a segnalare, filmare e fotografare da tutte le parti del globo.

      =P

      Elimina
  28. ...che dire, avranno motori da 200 cavalli chimici e una tenuta di strada "persistente" su tutti gli asfalti per tutte le 4 stagioni,
    anzi 2 stagioni, le due mancanti le hanno bruciate, senno controllare il clima con 4 stagioni diventa dura, due è più facile
    =)

    RispondiElimina
  29. Distruzione di quel po' di mais che a stento resiste alla carestia programmata? Oppure riapertura del passaggio delle correnti fredde sull'Italia per permettere i giochi olimpici di svolgersi senza pioggia?

    Sui modelli matematici e sulle varie parole esoteriche stendiamo un pietoso velo. Qui leggo solo le imbeccate dei militari.

    "GFS affonda il colpo. Cut-off italico e pesante fase temporalesca dal 20. Analisi del run
    Nel medio e lungo termine i modelli non sembrano certo essere benevoli, per quanto riguarda le condizioni meterologiche sul Mediterraneo centrale e in particolar modo sull'Italia. Il run 12z appena concluso, evidenzia un'intensa fase temporalesca in arrivo che data la temperatura delle acque superficiali del mare nostrum, potrebbero trasformarsi in fenomeni violenti."

    http://www.meteoportaleitalia.it/monitoraggio-a-analisi-modelli/monitoraggio-a-analisi-modelli/analisi-meteorologica/4798-gfs-affonda-il-colpo-cut-off-italico-e-pesante-fase-temporalesca-dal-20-analisi-del-run.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mettono semplicemente le mani avanti.

      Elimina
  30. Uscendo stasera, tutto azzurro, ma direzione tramonto c'era qualche residuo che, vi assicuro, erano nuove alla mia vista, ero solo un paio due piccole nubi bianche che sembravano spalmate o meglio a "squame", non riesco a spiegarmi meglio, poi altri aloni bianchi sempre in direzione del tramonto.
    Alcuni miei amici che ho coinvolto indirettamente(non uno solo),
    hanno visto una aereo che rilasciava una doppia scia, ma che scompariva subito, quello che ha attratto la loro attenzione è stato il fatto che si vedesse così chiaramente sia l'aereo che i doppi getti, affermano anche che i getti andavano senso obliquo.
    Esempio /\ e non || davvero singolare la cosa.
    Le temperature sono scese stasera rientrando alle 00:40 morivo di freddo... 1+1 ?

    Uno di quei miei amici lavora in uno studio dentistico a Torino e non si è mai interessato al "fenomeno", gli chiesi solo se non aveva mai visto nulla di diverso o strano... da li in poi mi ha segnalato 2 casi, questo è il secondo.

    'notte a tutti

    RispondiElimina

I commenti sono sotto moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis