venerdì 6 luglio 2012

Mentire sull'alta pressione

Le attività di geoingegneria clandestina proseguono senza sosta e, laddove necessario, vengono ancora usati prodotti igroscopici persistenti. In questi giorni, infatti, molti fronti nuvolosi hanno tentato di affacciarsi sul territorio italiano, ma sono stati prontamente neutralizzati dall'intervento chirurgico di decine di aerei rilascianti le classiche scie chimiche durature di bassa quota. Sono operazioni limitate a pochi minuti o al massimo un'ora, durante le quali imponenti cumulonembi sono stati dissolti senza problemi, facendo sì che, alla fine, non cadesse una sola goccia d'acqua.

Nel frattempo i centri meteo e l'Aeronautica militare italiana che li imbecca, cianciano di "alta pressione", così da giustificare il periodo torrido e scevro di rinfrescanti precipitazioni piovose. Il 6 luglio c.m. un noto ufficiale dell'Aviazione, descrivendo l'attuale quadro meteorologico, ha affermato che la zona di alta pressione (dalla mappa mostrata in televisione, tale area era evidenziata con centro situato in prossimità della Puglia), avrebbe determinato condizioni di caldo afoso, assenza di nuvolosità significativa e scarsa o nulla piovosità.

L'attenta osservazione dei dati relativi alle aree di alta e bassa pressione sul continente europeo nonché sulle regioni circostanti, dimostra, invece, che i meteorologi mentono. Come è ben evidenziato dalla mappa delle isobare mostrata in copertina, attualmente non esistono centri di alta pressione sul nostro paese. Parimenti si è verificato nelle scorse settimane. Anche i servizi meteo della Croazia confermano: "Il campo di bassa pressione si manntiene sopra l'Adriatico". Di conseguenza possiamo asserire, con assoluta certezza, che l'assegnazione di sinistri nomignoli a fantomatici anticicloni, come Scipione, Caronte, Minosse, Lucifero, servono solo ad abbindolare il pubblico, mentre coloro che attuano la guerra ambientale, hanno campo libero e possono determinare il tempo che preferiscono, senza il rischio che qualcuno si ponga delle domande.

In effetti ogni anticipazione meteo ufficiale di queste settimane, si è rivelata fallace: ogni qualvolta sono stati previsti fenomeni piovosi importanti, non è caduta neanche una stilla. Il sistema di controllo del clima è talmente blindato che spesso i meteorologi civili non sono in grado di centrare i loro bollettini, a meno che essi non siano informati per tempo sui piani di cloud seeding dei militari. Cosa che evidentemente, nell'ultimo periodo, è venuta meno, forse per meri motivi logistici, a tutela del segreto che copre, con la sua cortina impenetrabile, l'intera questione.

Pensiamo a quando alcuni noti portali di meteorologia, qualche setitmana fa, lanciarono l'allarme sul calo preoccupante delle precipitazioni sul territorio italico. Alcuni previsori fecero notare che, stranamente, "nessun fronte perturbato importante era riuscito ad oltrepassare il confine tra la Francia e l'Italia". L'allarme fu corale e per alcuni giorni gli articoli sullo stato siccitoso e sulle anomalie atmosferiche si moltiplicarono. Casualmente, di lì a pochi giorni, le operazioni di aerosol clandestine si fermarono e riprese a piovere su gran parte del paese. Furono alcuni giorni di tregua strategica, volti evidentemente ad allentare la pressione e ad allontanare i sospetti. Poi, dopo questa breve concessione, i voli igroscopici ripresero e la situazione è quella a cui oggi assistiamo impotenti: siccità cronica, inaridimento delle sorgenti, raccolti danneggiati, incendi, decessi per la calura infernale.


PREVISIONI

Considerato lo stato della situazione sostanzialmente invariata rispetto alle passate settimane, sebbene i servizi meteo di regime preconizzino alcuni temporali, noi di Tanker Enemy dubitiamo che si possano verificare significativi fenomeni piovosi. I portali di meteorologia allineati "prevedono" velature di passaggio ed assenza di nuvolosità cumuliforme. Ciò ci induce a concludere che anche i prossimi giorni saranno ardenti, con temperature anche al di sopra dei 40° Celsius. Sulle zone Nord di confine, sulla Liguria di Ponente e sulle Alpi saranno osservabili scie chimiche di tipo persistente, distese a mo' di barriera per eliminare i fronti umidi in arrivo dal Nord Europa. Sulle regioni del Centro Italia verranno trasportate dal vento le coperture artificiali create ad hoc più ad Ovest. Al Sud i valori termici saranno al di sopra della media e la nuvolosità naturale sarà completamente assente, grazie alle attività di aerosol clandestine. L'umidità sarà particolarmente bassa, per via dell'uso massivo di satelliti a microonde. Comune denominatore nello scenario saranno le foschie di ricaduta serali e le nebbie indotte al mattino, frutto di irrorazioni diuturne e mortali.


Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

NOTA: Le condizioni meteo e le attività di aerosol clandestine sono previste in base alle informazioni indirettamente fornite dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare. Dati a loro volta incrociati con le previsioni fornite dai portali meteo che sono debitamente informati delle operazioni di geoingegneria clandestina sul territorio italiano ad opera dei militari.

23 commenti:

  1. Oggi pomeriggio nel novarese è caduta poca acqua nonostante i nuvoloni belli carichi. E quella poca pioggia è venuta violentemente, le solite bombe d'acqua.
    Il solito temporale stuprato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sfoga in un posto e non piove in un altro.

      Elimina
    2. definizione perfetta, per tutto il pomeriggio ha tentato di piovere, ma alla fine arrivava solo qualche schiaffo d'acqua, giusto per scaricarci addosso un po' di "tutto",
      seguono subito dopo raggi del sole ad'asciugare(ustionare), così l'impasto è completo, servire il tutto accompagnato da un buon vino possibilmente aromatizzato al petrolio in ambienti anche miti, purché ventilati a gas.
      Il piatto del giorno è servito.
      Saluti da
      Cotto e Malato =)

      Elimina
    3. Prima o poi commetteranno un errore fatale.

      Elimina
  2. nel padovano serata più fresca delle altre e nel pomeriggio c'è stata della pioggia...non tanta ma un po' ha rinfrescato..per ora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Situazione invidiabile. Qui si schiatta dal caldo.

      Elimina
  3. Bell'articolo, colti sul fatto direi.
    Hai messo in evidenza le palesi e sistematiche menzogne riguardo le condizioni meteorologiche che ci rifilano attraverso
    il digitale terrestre e non solo.
    Ma in questo blog non c'è spazio per loro =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente quella dell'alta pressione è una balla colossale.

      Elimina
  4. Qui a firenze la terra si stà spaccando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, si per la siccità, l'argine artificiale del fiume vingone, anzi ex fiume, ci sono grandi spaccature e la poca erba rinmasta è tutta bruciata dal sole, la lunga collina antirumore adiacente l'A1 ogni tanto la devono bagnare con gli idranti si spacca r rischia di crollare, 3 gg fà la greve era piena zeppa di mucillagini e l'arno è pieno di pesci morti presumo per carenza di ossigeno.
      Scusate la mia mancanza di precisazioni e un saluto a tutti e due.

      Elimina
    2. Grazie Zak. Situazione drammatica.

      Elimina
  5. Immagino intenda che è tutto secco, la terra è schiantata.

    RispondiElimina
  6. e mentre l'Italia estiva è sempre più simile al Sahara... in altre parti d'Europa piove, diluvia, ci sono disagi per la pioggia, e non solo li, basti vedere cos'è successo nel Mar Nero russo... dove ci sono stati morti e le alluvioni hanno fatto si che fermassero anche le movimentazioni di petrolio verso l'estero (in questo caso sembrerebbe essere un obbiettivo strateggico... ).

    intanto nel sud ovest milanese fa caldo, non si arriva ai 30 gradi, ma specie di notte l'umidità si sente, i muri delle case sono belli caldi e senza un condizionatore (Che non ho) di notte è difficile dormire decentemente.

    RispondiElimina
  7. Negli ultimi due giorni non si son visti aerei con scia al seguito ma alcuni tankers dal colore bianchiccio che passavano senza rilasciare apparentemente nulla. E poi molti rumori di aerei di passaggio senza che se ne distinguesse la sagoma.

    La mia automobile lasciata al sole alle ore 13 segnava 53 C° mentre la temperatura dell'aria ha toccato i 39 C°. Tutto sommato niente male.

    RispondiElimina
  8. ma quale sarebbe il senso di queste persone che vogliono mantenere le alte temperature e poi chi sono? un tempo cosi non conviene proprio a nessuno o sbaglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Club di Roma, La Prima Grande Rivoluzione, 1991:

      "Alla ricerca di un nuovo nemico che ci unisca, abbiamo tirato fuori l'idea che inquinamento, minaccia del riscaldamento globale, scarsità d'acqua, fame e cose simili avrebbero centrato l'obiettivo (questa è la prova assoluta che il riscaldamento globale causato dall'uomo è solo una bugia ) .... Ma nel designare questi come il nemico, cadiamo nella trappola di confondere i sintomi per le cause. Tutti questi pericoli sono causati dall'intervento umano, ed è solo attraverso un cambio di atteggiamenti e comportamenti che possono essere superati. Il vero nemico, allora, è l'umanità stessa ".


      Barry Commoner, Fare la pace col pianeta:

      "Ci sono state 'proposte triage', che avrebbero condannato a morte intere nazioni attraverso alcune specie di 'negligenza benigna' globale. Ci sono stati regimi che hanno costretto la gente a ridurre la loro fertilità, con mezzi fisici e legali che sono rimasti sinistramente non specificati. Ora ci viene detto che dobbiamo limitare anziché estendere i nostri sforzi per sfamare i popoli affamati del mondo. Come andrà a finire? " Il segretario alla Difesa William S. Cohen, 28 aprile 1997, testimonianza davanti alla Commissione Congresso :" Ci sono dei rapporti, per esempio, che riferiscono di alcuni paesi che hanno cercato di costruire qualcosa di simile al virus Ebola, e che, per usare un eufemismo, sembrerebbe essere molto pericoloso. Alvin Toeffler ha scritto riguardo a questo, di alcuni scienziati che nei loro laboratori stanno cercando di individuare alcuni tipi di agenti patogeni che colpirebbero ceppi etnici specifici, in modo tale da eliminare alcune etnie e razze; altri stanno progettando attraverso una specie di ingegneria genetica, una sorta di insetti in grado di distruggere colture specifiche. Altri sono impegnati anche in una specie di terrorismo ecologico in base al quale si possa alterare il clima, generare terremoti, eruzioni vulcaniche a distanza attraverso l'uso di onde elettromagnetiche. Esistono quindi molte menti ingegnose che sono al lavoro che cercano il modo di provocare terrore contro altre nazioni. E' reale, questo è il motivo per cui dobbiamo intensificare i nostri sforzi ed è per questo che è così importante ".

      Elimina
  9. Ciao a tutti, ho una segnalazione.
    Ieri 8 luglio ho guardato il tg5 delle 13.
    Siccome c'era una parte troppo ridicola e divertente che mostrava
    il fallimento totale nel far credere che domenica si moriva di caldo in tutta ITALIA, citando caronte,
    A dimostrare il fatto TUTTI gli intervistati per strada affermavano il contrario o erano MOLTO titubanti... haha =)
    ...troppo divertente !

    Allora decisi di cercare di scaricare dall'archivio il video per mostrarlo.
    Primo vengo a sapere causalmente che negli archivi della rai, pubblicano la puntata del tg completo in rete
    una settimana dopo la messa in onda....perchè ?
    ...per avere forse il tempo di capire se il servizio potrebbe dare fastidio a qualcuno ? va bhe...

    Tornando al tg5, provo a scaricare il tutto, con immensa difficolta,
    il sito mediaset è ben protetto...ma dopo quello che ci fanno...a mali estremi, estremi rimedi.
    Dando fondo a molte mie vecchie esperienze ( e mi hanno messo a dura prova, devo ammetterlo),
    ho iniziato a scaricare il tutto,
    audio e video in forma separata, ma va bene lo stesso.

    Quando inizio a cercare la parte che mi interessava, noto che hanno CAMBIATO la parte che parlava appunto
    dell'emergenza caldo in Italia, hanno ELIMINATO le parti dove venivano intervistate le persone che domenica passeggiavano per LE PIAZZE di varie città e sostituite con due o tre interviste fatte a persone in spiaggia....
    NON C'ERANO LE SPIAGGE!!! MA PIAZZE, VICOLI E CIRCOLI DI PENSIONATI, alcuni intervistati/e mentre giocavano a carte, tranquilli e senza sudare -.- !!!!

    Il PRIMO ad essere intervistato a inizio video fu un brasiliano di mezza età a Milano o Venezia, non ricordo.

    Tutti gli altri anziani giocavano a carte, passeggiavano con giacca a MANICA LUNGA !!!!!!
    Avevano intervistato solo anziani, al massimo due donne di mezza età, ma nessuno in spaggia.

    Il giornalista aveva trovato una sola tipa che si lamentava per l'afa,
    (immagino il solito metodo, le interviste sono ormai così:
    "scusi lei, potrebbe dire al microfono che fa un caldo boia, LA PREGOOOOOooo") =P

    Ultima cosa di cui non sicuro al 100%, nel video in rete forse hanno aggiunto
    l'alluvione in Russia.
    Domenica, mentre pranzavo mi doveva essere sfuggita,
    mi ricordo di avere visto al tg5 SOLO OGGI un servizio che parlava dell'alluvione.

    Questa è la puntata intera che in teoria avrebbero trasmesso Domenica a pranzo.
    Non è uguale, qualcuno di voi ricorda qualcosa ?
    http://www.video.mediaset.it/video/tg5/full/310558/edizione-ore-1300-dell8-luglio.html#tf-s1-c1-o1-p2

    Domenica, oggi, l'afa era normale, io abito in una zona dov'è l'aria viene a mancare spesso e volentieri,
    ma in modo normale, quando ero piccolo e facevo il fieno con l'imballatrice, primo, secondo e terzo taglio...me lo ricordo e lo conosco bene il nostro caldo, almeno nella mia zona,
    in questi due ultimi giorni, se non lavori, stai bene senza sudare.
    Da me non hanno sciato da due giorni, oserei affermare che il caldo di questi due giorni è quello naturale
    (sebbene inquinato e danneggiato già di default)

    Ciao e scusa se ho postato qui, ma non volevo essere fuori tempo,
    fai tanti articoli, grande !

    RispondiElimina
  10. Acireale ( Catania) : dopo 3 mesi di sole continuo martellante, con disgregazione costante di ogni corpo nuvoloso che si presenti, oggi giovedì 12 luglio ore 13,30 , terzo giorno di canicola spaventosa.....37° all'ombra , osservo costantemente il cielo: finalmente arrivano nuvoloni abbastanza consistenti, ma sono certa che non pioverà.....difatti cominciano subito con gli aerosol e in mezz'ora i cumuli si disgregano, vedo nei " buchi" i tipici sfrangiamenti con leggere velature indice sicuro di disgrgamento chimico....possibile che la nostra vita debba finire così? Augusta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Drammatica testimonianza, non foss'altro a dimostrazione che quanto qui si scrive non è frutto di fantasie. Purtroppo con i criminali che ci governano le soluzioni sono solo basate sulla rivolta, ma le persone sono ancora troppo immerse nel loro mondo di fantasia e non comprendono la gravità del problema.

      Elimina

I commenti sono sotto moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis