martedì 3 luglio 2012

Mentire sul meteo

Un fronte di bassa pressione preme dal Nord Atlantico, ma è costantemente bloccato dalle diuturne attività di aerosol clandestine che, attualmente, si concentrano sulle coste settentrionali della Francia e su gran parte della Penisola iberica. In questo contesto il Centro Europa è caratterizzato da temperature elevate, cielo sgombro da "cumuli da bel tempo" e piogge inesistenti, anche se la consistente evaporazione sul Mediterraneo dovrebbe contribuire alla formazione di nubi. Così, infatti, dovrebbe essere, ma i valori di UR sono scientificamente mantenuti bassi, grazie alla dispersione di particolati igroscopici, in special modo nelle ore notturne. Tale diffusione si manifesta nelle fitte nebbie e foschie di ricaduta. Sono brume di nanoparticolati tossici tipicamente circoscritte agli strati più bassi dell'atmosfera e che non superano i 1.500/2.000 metri di altitudine, come ben sanno i piloti commerciali che sono stati vittime della di sindrome aerotossica [1]. Questo dettaglio si rivela significativo, se si considera che le operazioni con fini igroscopici (volte cioé a ridurre drasticamente l'umidità atmosferica) vengono svolte alla base del cumulo. A questo proposito, ci viene in soccorso il voluminoso testo: "Weather modification - Final Report", redatto e pubblicato nel 2001, nel quale vengono descritte le tecniche di inseminazione delle nubi, sia per indurre le piogge sia per inibirle. Nel capitolo relativo al cloud seeding finalizzato alla dispersione di nuvolosità che potrebbe cagionare precipitazioni piovose, sono interessanti le seguenti righe:

"In many regions of the world, cumuliform clouds are the main precipitation producers. Cumuli (from small fair weather cumulus to giant thunderstorms) are characterized by vertical velocities often greater than 1.0 m s-1 and, consequently contain high condensation rates. They can contain the largest condensed water contents of all cloud types and can yield the highest precipitation rates. Their strong vertical currents can suspend particles for a long enough time for them to grow to large sizes (hail, large raindrops). For these reasons, cumulus clouds appear to be candidates for modification according to both the static and the dynamic seeding hypotheses".

"In molte regioni del mondo, le nuvole cumuliformi sono le principali generatrici di precipitazioni. I cumuli (dai cumuli da bel tempo sino a quelli enormi legati alle tempeste) sono caratterizzati da velocità verticali spesso superiori ad un metro al secondo; di conseguenza contengono tassi elevati di umidità. I cumuli possono contenere acqua condensata in quantità maggiori rispetto a tutti gli altri tipi di nembi e possono fornire piogge copiose. Le loro forti correnti verticali possono lasciare in sospensione le particelle (nuclei di condensazione) per un tempo abbastanza lungo tale da permettere loro di ingrossarsi. Per queste ragioni, i cumuli sembrano essere i candidati migliori per interventi di modificazione meteorologica".

E' chiaro il motivo per cui i cumuli da bel tempo sono completamente assenti nei nostri cieli, da qualche anno a questa parte. Il motivo è costituito dal fatto che essi vengono distrutti (o ne viene prevenuta la formazione) per meri obiettivi militari e politici. Le conseguenze sono evidenti, ma la maggior parte della popolazione non si avvede della guerra climatica in atto, grazie anche alla manipolazione mentale perpetrata dai meteorologi militari e civili. Costoro, anche attraverso un impiego massiccio dei media, hanno inculcato l'idea che una giornata serena e soleggiata debba essere sgombra di nubi. Il particolare è apparentemente insignificante, ma se si tiene conto che i nembi si formano, per via dell'evapotraspirazione e soprattutto con le temperature elevate, anche sulle zone desertiche, capite che c'è qualcosa che non va...

Chi sono allora i responsabili? Basta ascoltare i graduati che cianciano in televisione. Basta leggere le menzogne dei loro lacché sui portali di meteorologia, per comprendere che costoro sono dei criminali e che vi stanno ingannando. In un mondo normale, essi dovrebbero essere processati e condannati ai lavori forzati da un tribunale per crimini di guerra in tempo di pace; invece questi gaglioffi vengono indorati e vezzeggiati e per di più remunerati con i denari di cittadini spesso ignari. Davvero qualcosa non quadra...

[1] Tutti i casi di sindrome aerotossica si registrano sempre durante la fase di salita oppure durante la fase di discesa e cioè in quella zona di atmosfera (1.500-2.000 metri) a più elevata concentrazione di particolato neurotossico, costituito da diversi elementi igroscopici quali, in primis, l'alluminio ed il bario.


PREVISIONI

Situazione sostanzialmente invariata, per cui assisteremo a giornate molto calde, cieli bianchicci nonché foschie e nebbie chimiche di ricaduta. Assenza di nubi da bel tempo, salvo alcune supersititi formazioni sui rilievi, laddove si potranno verificare sporadici e brevissimi temporali. In generale la media delle precipitazioni sul terrritorio italiano sarà nettamente inferiore ai valori medi stagionali e questo grazie, è bene ribadirlo, alle operazioni di geoingegneria illegale e clandestina in corso.


Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

NOTA: Le condizioni meteo e le attività di aerosol clandestine sono previste in base alle informazioni indirettamente fornite dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare. Dati a loro volta incrociati con le previsioni fornite dai portali meteo che sono debitamente informati delle operazioni di geoingegneria clandestina sul territorio italiano ad opera dei militari.

39 commenti:

  1. fratello bello,ma secondo te, non possiamo fare niente noi comuni mortali?io ho pensato di scendere in piazza con la mia famiglia,piantare la mia tenda ,e aspettare risposte concrete...

    RispondiElimina
  2. Ciao Sara, purtroppo le piazze sono piene di manganelli vaganti, allorquando le proteste sono scomode. Onestamente non ho risposte per soluzioni definitive... ovvero, le avrei, ma non lo posso scrivere qui.

    RispondiElimina
  3. Putroppo, Sara, le proteste, se non sono amplificate dai media, lasciano il tempo che trovano. Le risoluzioni esistono, ma richiedono una condicio sine qua non, ossia che l'informazione diventi capillare.

    Cia

    RispondiElimina
  4. Qualcuno avrà visto le perfomance (http://youtu.be/pYwk__Bxoh0) di questo genio.

    Domenico Delli Compagni alias dellimellow, anni 25. Studente in Giurisprudenza (Teramo).

    RispondiElimina
  5. Ciao a tutti, finalmente inizio a scrivere qui dopo settimane di sola lettura; innanzi tutto complimenti per la costante e attenta informazione.

    La domanda che più mi gira in tesa però, anche dopo questo articolo, è il perchè!!!
    Vogliono avvelenarci? Allora perchè deviano le correnti? Tanto arrebbe concentarsi solo su cosa respiriamo... Non riesco a collegare tutti i puntini del quadro, ancora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bl2nd, mi sembra chiaro che buona parte delle motivazioni sono di origine militare. Il resto è companatico.

      Elimina
    2. Militare... Ma con l'obbiettivo finale di quale strategia? Anche perchè tutto questo costa parecchio mi Sto arrivando!

      Elimina
    3. Un libro sulle strategie militari spiega perché i velivoli chimici distruggono le nuvole
      http://www.tankerenemy.com/2011/09/un-libro-sulle-strategie-militari.html

      Elimina
    4. Ciao bl2nd, il motivo principe delle scie chimiche, essendo una valida arma polifunzionale, è l'ibridazione degli esseri umani e la loro definitiva schiavitù genetica. Sto pubblicando a puntate sul mio blog il motivo di tutto ciò. www.piermafrost.com
      Ciao.

      Elimina
  6. La mamma degli imbecilli, è sempre incinta!

    RispondiElimina
  7. Si, in effetti quello della geoingegneria è un gioco al limite dell'incomprensibile. Perchè lo facciano non se ne vedono proprio i motivi.
    Hanno cominciato negli Anni Cinquanta a distruggere le nubi temporalesche imbrifere e vanno avanti con sta manfrina pur non vedendosene le ragioni. Provocare la siccità? Senz'altro sì, ma senza ridurci per il momento alla fame.

    E' chiaro che si tratta di un gioco stupido di cui non hanno ancora tirato le somme. Vogliono ucciderci? Ne sono convinto. Ma allora perchè a fuoco lento o lentissimo? Con i mezzi di cui dispongono sarebbero in grado di realizzare i loro progetti in men che non ti dico.

    Non mi sento di dar torto a quel lettore incredulo e mi sento di affermare che la geoingegneria conserva pur sempre un alone di mistero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, sto iniziando a seguire tutto questo e non riesco a trovare un blog o sito che mi convinca sul motivo principale!!! Oramai ho la certezza che lo stanno facendo, ma è un qualcosa di troppo vasto, complesso, ben oranizzato, ben protetto e costoso per pensare ch sia fatto solo per il gusto di farlo... Non lo so, forse mi mancano ancora troppi tasselli...

      Elimina
    2. @paolo
      "E' chiaro che si tratta di un gioco stupido di cui non hanno ancora tirato le somme. Vogliono ucciderci? Ne sono convinto. Ma allora perchè a fuoco lento o lentissimo? Con i mezzi di cui dispongono sarebbero in grado di realizzare i loro progetti in men che non ti dico."

      Benvenuto nella bufala del surriscaldamento globale, tuttavia la nostra parte di inquinamento la famo anche noi, ma come mai dopo più di 100 anni siamo ancora a bruciare carburante ?
      L'unico passo avanti è stato sostituire il CARBONE con la BENZINA! altrimenti le automobili farebbero ancora
      "ciuff ciuff" e tanto fumo nero quando girano.
      2012 e siamo ancora con i pistoni e valvole.
      automobili con 13.543.435 optional diversi di serie, navigatore multilingua, tri-turbo intercooler,
      256 cavalli e 5 caprioli per la ventola di raffreddamento...ma sempre, sempre con i pistoni..haha sembra na barzelletta =)
      Quindi dobbiamo stare tutti zitti e inquinare, che ci piaccia o no.
      Così sperano che ci autoconvinciamo che siamo stati NOI e solo NOI a "fondere la terra", tutta colpa del Co2...certo...
      Invece è lo scudo che stanno a fare con le scie che surriscalda. Questa è solo una delle cose che sanno fare.

      Alcuni hacker avevano aperto delle email di alcuni scienziati, forse l'argomento era già stato trattato in questo blog.

      Elimina
    3. non lo fanno per il gusto di farlo, dato che ci spendono miliardi di euro lo fanno per una serie di motivi che qui trovi esemplificati
      http://cosafare.tumblr.com/why
      ma se ti senti stordito è normale, quando "scopri" la cosa fa sempre questo effetto

      Elimina
    4. no, non lo fanno tanto per fare, lo fanno per una serie di motivi (controllo del clima, ogm, mappatura del territorio, radiocomunicazioni militari ecc.) ovviamente, dal momento che ci spendono miliardi di eurodollari, massimizzano la resa. Se vuoi una panoramica schematica del perchè lo fanno guarda qui
      http://cosafare.tumblr.com/why
      comunque non ti preoccupare, se ti senti stordito all'inizio, quando "scopri" la cosa, fa sempre questo effetto. Anzi, purtroppo l'altro effetto è quello del rifiuto e della negazione

      Elimina
    5. Ma, ti dirò, mi sento solo in parte stordito poichè sono consapevole del problema della geoingegneria dalla fine del 2001. Ho scritto migliaia di post su questi blog da quando essi hanno fatto la loro comparsa. Tuttavia sono arrivato alla conclusione, già diversi anni or sono, che il fare il Male non ha una giustificazione razionale ma metafisica.

      Perchè uno fa il Male? Per la stessa ragione per cui altri fanno il Bene. Si tratta di una prassi fine a sè stessa. Gli scopi contingenti delle scie chimiche non rappresentano che la scorza del fenomeno.

      Il vero motivo è l'odio satanico nei confronti della Creazione, il volersi sostituire al Creatore, l'impulso incoercibile a distruggere e ad inquinare e al tempo stesso il tentativo di sovvertire le leggi sulle quali funziona la Natura per il semplice gusto di farlo. Ecco la vera e più profonda spiegazione della geoingegneria. Tutte le altre sono solo delle giustificazioni parziali.

      Elimina
    6. Concordo pienamente Paolo.

      Elimina
  8. Torino
    Osservando verso nord-ovest, il tramonto, si notavano
    timide sciatine verso le 20:30 - 21:30, ma poca roba...
    Forse era il carosello, forse c'è la pubblicità,
    forse, forse...
    ma quando partono?!? che mi si freddano i poc-corn !!!
    =)

    RispondiElimina
  9. Sono dei sadici: i sadici amano la lentezza, l'agonia. Credo che ciò spieghi molte cose.

    RispondiElimina
  10. Pagina (e portale) molto interessanti. Notate qualcosa?

    RispondiElimina
  11. Questo rapporto: Weather modification - Final Report, 2001, conferma quanto abbiamo asserito in questi anni e cioè che le attività di aerosol clandestine, volte a distruggere la nuvolosità naturale, abbassando drasticamente l'umidità atmosferica, sono necessariamente svolte a quota cumulo (2000 metri al massimo). Nel documento si legge chiaramente che l'inseminazione igroscopica deve essere eseguita alla base del cumulo, per sfruttare le correnti ascensionali e che i "cumuli da bel tempo" sono i principali candidati per il "cloud seeding igroscopico", definito "cloud base hygroscopic seeding", poiché sono formazioni portatrici di grossi quantitativi d'acqua e queste vanno quindi dissolte prima che si trasformino in cumulonembi e portino quindi pioggia. Ma non basta! Nel documento si citano chiaramente tecniche di dispersione tramite aerei pressurizzati, dotati di "Wing-Tip generators", ovvero "generatori di false contrails aerodinamiche".

    Il filmato che vi propongo è esemplificativo delle tecniche messe in atto. Dalla carta alla pratica.

    RispondiElimina
  12. nel sud ovest milanese anche oggi fortissima presenza di scie chimiche, alcune già belle espanse al punto da sembrare "velature bianche" altre arrivate da poco, del genere scie chimiche persistenti, irrorate durante la mattinata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è proprio così, continuano imperterriti gli aerei untori, sempre a quota molto bassa e, lontano dagli scali.

      Elimina
    2. intanto da sud è arrivato un temporale... o meglio sugli altipiani del appennino si è formato un temporale... tempo di arrivare qui in pianura con tutta quella polvere bianca che si è sniffato... è arrivato dapprima moribondo... pochi tuoni poco forti, qualche raro fulmine (non ne vedevo da un sacco qui) e un po' di acquetta... visti i tempi... occorre dire "meglio che niente"... !!!!! Sob

      Elimina
  13. Dalla Russia nuovo dispositivo per dissolvere le nubi e controllare il clima

    Ieri, 23 ottobre, sul canale rainews 24 (digitale terrestre) è stato trasmesso un servizio molto interessante che prova in maniera inequivocabile come la Russia abbia un ruolo peculiare nella manipolazione del clima mediante l'irrorazione aerea di sostanze tossiche.

    Il servizio cita una novità: l'invenzione da parte dello scienziato Alexander Chizhevsky di un dispositivo per manipolare il clima con delle antenne senza aver alcun bisogno di irrorare i cieli con tonnellate di sostanze chimiche sparse sopra le nubi.

    Il sistema elettronico funziona in questa maniera: un processo di ionizzazione controlla la formazione dei corpi nuvolosi portatori di pioggia. Nel servizio televisivo è stata mostrata l'efficace funzionalità dell'impianto di ionizzazione. Inoltre lo scienziato, inventore dell'apparecchiatura, ha vantato il fatto che l'impianto in funzione consuma solamente 100 watt.

    Nel corso dell'intervista il giornalista dice a Alexander Chizhevsky: "GRAZIE A QUESTA INVENZIONE, NON SARÀ PIÙ NECESSARIO SPARGERE TONNELLATE DI SOSTANZE CHIMICHE SOPRA LE NUBI".

    Lasciamo ai lettori le conclusioni.

    Leggi qui l'articolo originale in inglese.

    Fonte: en.rian.ru - rainews 24 (digitale terrestre)

    RispondiElimina
  14. va bene fratello bello...noi continueremo a leggere le tue notizie..decidete di far qualcosa fateci sapere ,siamo con voi!!!

    RispondiElimina
  15. Siamo sempre pronti nel recepire idee e proposte. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  16. Nel periodo di osservazione recente ho potuto verificare che le fantomatiche condizioni di elevata pressione non sussistono assolutamente. Si tratta di una mistificazione atta a coprire le vere cause di queste condizioni climatiche. Sono settimane che le isobare di alta non sono presenti laddove i meteo di regime le segnalano.

    Leggete cosa scrive il meteo croato per quanto riguarda la situazione:

    http://prognoza.hr/prognoze.php?id=jadran_t&param=

    "LA SITUAZIONE METEOROLOGICA

    Il campo della pressione bassa si mantiene sopra l’Adriatico.
    LA PREVISIONE DEL TEMPO PER L'ADRIATICO PER LE PRIME 12 ORE

    Il vento da SE, alla metà della giornata lungo la costa anche da SW, 4-14, sull’Adriatico centrale fino a 18 nodi. Il mare 2-3. La visibilità 10-20, ma localmente 2-4 km a causa di foschie. Da poco a moderato nuvoloso con il rischio di qualche rovescio e tuono, prevalentemente nel pomeriggio lungo la costa dell’Adriatico settentrionale".

    Il che vuol dire che i nostri meteorologi, civili e militari, ci pigliano per il culo.

    RispondiElimina
  17. Difatti da una settimana tutti siti meteo cannano le previsioni alla grande perché almeno da tre giorni danno forti temporali con anche grandine a lecco e no ho visto che quattro gocce striminzite intrise di melma chimica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pur di mentire, non temono figuracce.

      Elimina
  18. Intanto l'osceno programma Superkatz, condotto da un plastificato Pirlangela, insinua nelle varie puntate il tema della crisi idrica. A buon intenditor...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... e la spiegazione dei terremoti, messa dentro apposta ...

      Elimina
    2. Per non parlare dei "lunacomplottisti" associati a quelli che credono alla terra piatta.

      Elimina
  19. Bassa pressione, ma assenza di piogge.

    RispondiElimina
  20. Buonasera, è la prima volta che commento qua ma vi seguo da almeno un anno.
    Vi faccio i complimenti per il blog e per la dedizione con cui vi dedicate in quest'impresa di demistificazione, che ha aperto gli occhi a tante persone e mi auguro li aprirà presto a molte altre.
    Stasera mi sono imbattuto nei dieci minuti finali di Superquark; non ho potuto fare a meno di notare il volutamente esasperato paragone tra coloro che credono che la terra sia piatta (ma chi sarebbero?) e quelli che non credono all'allunaggio.
    Mi ha disturbato il modo in cui è stata posta la questione, il tono volutamente irrisorio e l'atteggiamento superficiale che caratterizza spesso quegli pseudo-scienziati del cicap.
    Sono possibilista, ne vado fiero, e non comprendo come si possano trattare argomenti delicati in una maniera così dozzinale. Questo stesso modo di agire denota un'incapacità, più volte dimostrata anche su questo blog, a dimostrare, ripeto, dimostrare con prove e fatti le loro idee inerenti anche alla questione scie chimiche. Finite le Filippiche, vi rinnovo i complimenti e continuerò a seguirvi con piacere, ma soprattutto non stanchiamoci mai di affrontare ogni questione in modo aperto, come vedo che fate qua.

    Saluti, D.

    RispondiElimina
  21. Ciao Daudin. hai ben colto alla perfezione il sottile metodo con il quale Piero Angela organizza le conversazioni con i suoi ospiti. Nessuna parola è messa lì per caso. AL contrario è tutto concordato, così da infilare qua e la le insinuazioni che il CICAP adora far passare attraverso il mezzo televisivo. Peraltro sono le medesime tecniche usate dalla disinformazione operante in Rete che, caso vuole, è addestrata proprio dal Comitato.

    Grazie per il tuo feedback e torna a trovarci!

    RispondiElimina

I commenti sono sotto moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis