giovedì 1 marzo 2012

Nuove anomalie nella corrente a getto polare

Gli scienziati russi confermano autorevolmente quanto noi avevamo sottoposto all'attenzione dei nostri lettori alcune settimane fa e cioè la "strana rottura" della corrente a getto sopra l'emisfero Nord che, sul versante nord-americano, ha prodotto l'inverno più secco e più caldo registrato nella storia, mentre sul versante europeo ha causato record di freddo e neve con più di 650 vittime. Viktor Seleznyov, direttore dell'Istituto di geofisica siberiano dell'Accademia Russa delle Scienze ed altri scienziati del SB RAS, sono sempre più preoccupati in relazione a quanto sta avvenendo in questi mesi: boati inspiegabili, terremoti sempre più frequenti e violenti, anomalie elettromagnetiche, sconvolgimenti climatici...

Quindi avevamo visto giusto ed oggi segnaliamo un'ennesima anomalia nel flusso della Jet Stream polare. Infatti, come si può ben evincere dall'immagine di copertina, essa assume una particolare forma "a ciambella", intrappolando l'anticiclone sul centro Europa e fornendo così (che strano...) un vantaggio operativo per le operazioni di geoingegneria militare clandestina aka scie chimiche sul vecchio continente. Il vantaggio è la completa assenza di perturbazioni, il che facilita non poco le tasmissioni radar-satellite e vice-versa nonché le comunicazioni radio tra basi militari, velivoli, mezzi a terra, sommergibili etc.

Questa è la situazione ideale per le aeronautiche del 21mo secolo, in quanto i livelli di umidità atmosferica si mantengono bassi, non ci sono nubi di alcun tipo e non bisogna impiegare aerei che rilascino le poco discrete scie chimiche persistenti. In questi frangenti si può operare bene non solo di notte, ma anche di giorno, disperdendo in atmosfera elementi igroscopici a bassa persistenza, così da restare inosservati. Stranamente però, il satellite che gestisce la mappa europea per il sito Sat24, è fuori uso da alcune ore, sebbene il suo gemello che fornisce informazioni sul continente africano sia perfettamente operativo. Forse ci stanno nascondendo qualcosa? Operazioni "Top Secret" in corso? Il sospetto, in questi frangenti, è legittimo.

Intanto le previsioni per i prossimi tre giorni vedono (sino al 4 marzo 2012), alla luce di quanto appena descritto, mostrano un quadro sostanzialmente stabile, laddove su tutto il territorio italiano predomina l'alta pressione, il cielo sarà del solito colore bianco azzurrino pallido (sereno per i centri meteo ufficiali), le nebbie di ricaduta saranno la norma e di nubi non se ne avrà traccia, salvo qualche isolata nonché disgregata formazione qua e là. Temperature in rialzo ed assenza di precipitazioni, con buona pace delle regioni siccitose.

A questo punto val la pena evidenziare una nuova terminologia apparsa sui siti meteo di regime e cioè: "addensamenti di nubi marittime in ulteriore ispessimento dalla sera". In realtà si tratta delle nebbie di ricaduta, molto compatte e dense, che si possono osservare sul mare nelle prime ore del mattino. Questo fenoeno è il risultato delle operazioni di aerosol notturne, nel corso delle quali la già scarsa nuvolosità formatasi nelle di notte, per via della cospicua evaporazione dei mari, viene scientificamente dissipata e via via scompare durante il corso della mattina, sostituita dalla foschia di ricaduta, indotta dai prodotti igroscopici rilasciati dagli aerei (militari e civili). Alla sera questi elementi, tra i quali, ricordiamo, il biossido di zolfo, ricadono verso terra per effetto gravità e formano dense (di particolato) e giallognole nuvolaglie basse, che tuto sono tranne che "nubi marittime". Insomma... se le "innocue velature" divengono termine scomodo, il meteorologo asservito, poeticamente ispirato, inventa sempre nuove frasi per ammannire il pubblico inconsapevole. Ma noi siamo qui per mostrare quello che essi vi nascondono.


NOTA: Le condizioni meteo e le attività di aerosol clandestine sono previste in base alle informazioni indirettamente fornite dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare. Dati a loro volta incrociati con le previsioni fornite dai portali meteo che sono debitamente informati delle operazioni di geoingegneria clandestina sul territorio italiano ad opera dei militari.

32 commenti:

  1. non ci sono più parole per insultarli e maledirli...

    RispondiElimina
  2. Alla grande Straker! Esaustivo + di sempre!

    RispondiElimina
  3. Se questa situazione persiste, si creerà un danno notevole per l'agricoltura, (anzi è già in atto) senza tener conto anche del deficit idrografico dei fiumi e dei laghi, che si stanno prosciugando; aspettiamoci anche noi le autobotti per il rifornimento idrico cittadino.

    E pensare che Milano vive su una bolla d'acqua, il suo sottosuolo è sempre stato uno dei più ricchi d'acqua in Italia; dai rubinetti esce sabbia giallognola, un giorno si e uno no devo liberare i filtrini dei rubinetti, questo vuol dire che l'acqua viene pescata molto a fondo, portando le impurità in superficie per via delle pompe che l'aspiarano.

    http://ningizhzidda.blogspot.com/2012/01/sabbia-dai-rubinetti-anche-milano.html

    RispondiElimina
  4. Situazione simile qui a Sanremo e, purtroppo, in gran parte del paese, oltre che nel mondo. Se non li ferma qualcuno, qui non si salva più nessuno.

    RispondiElimina
  5. Adesso ve lo dico io cosa succede: -Fanno salire ben bene le temperature,aspettano il momento giusto che i fiori e le colture sbocciano, poi danno un bella botta di freddo, rovinando la poca roba che si era salvata con le ghiacciate delle scorse settimane. I prezzi degli alimenti aumenteranno ancora, e la situazione economica si farà sempre più drastica.

    Si arriverà al punto che per un Kg di frutta/verdura ci vuole un assegno.

    RispondiElimina
  6. straker, per fortuna la tua connessione internet è tornata a funzionare... pensavo già a un complotto per oscurarti, felice di rivederti.

    intanto torni tu ed oscurano i satelliti... che poi io dico... chi ci garantisce che queste immagini che scarichiamo dai satelliti siano sempre veritiere? e se manipolassero anche quelle?

    RispondiElimina
  7. Credo che l'amico TheAntitanker abbia ragione.

    Sat24 ha il pregio di mostrare immagini in tempo reale (salvo il ritardo nella ricezione ed elaborazione delle immagini). Altra cosa sono le mappe MODIS, gestite dalla N.A.S.A. In quel caso le manipolazioni non si contano, ma c'è anche da considerare che negli ultimi due anni almeno, le operazioni di aerosol si sono affinate. Infatti l'uso sempre più frequente di scie non persistenti ha permesso di far apparire ben poco nelle mappe ad alta risoluzione MODIS Aeronet e quindi non hanno più bisogno di riempire di toppe o di oscurare le immagini satellitari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. capisco... me lo sono segnato tra i link dei satelliti che avevo :-) grazie

      Elimina
  8. Riguardo al black-out ADSL mi avevano detto, inizialmente, che la riparazione del guasto si sarebbe potuta avere non prima di sabato 3 marzo. Successivamente ho richiamato ed ho minacciato di disdire il contratto, condendo il tutto con una serie di imprecazioni. Il risultato è che... il problema è rientrato nella prima mattinata di giovedì 1.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai detto la parolina magica... "disdire abbonamento" quello apre tutte le porte di tutte le aziende di "servizi" :-)

      Elimina
    2. Infatti eppoi era chiaro che non era un guasto.

      Elimina
  9. Che connessione hai Straker? Alice di Telecom o Fastweb?

    Qui a Milano abbiamo la fibra ottica con Fastweb a 20 mega, ma fa fatica ad arrivare a 10.

    Anche se a Milano la cablatura esiste da 10 anni, ci sono problemi con tutti e due i gestori che ormai fanno cartello.

    Io non uso il wi-fi, preferisco il cavo, anche se sono circondato da onde elettromagnetiche di altre abitazioni.

    Il fatto è che abbiamo una tecnologia pacco, e computer ancora più paccosi, e se te lo dice uno che ha superato i 60 anni è detto tutto.

    Siamo decisamente obsoleti, sapendo quello che veramente esiste nella tecnologia militare.

    Buona notte a tutti.

    wlady

    RispondiElimina
  10. Ciao Wlady. Connessione Telecom a 3 mega, poiché oltre cade la linea, viste le condizioni disastrate dell'impianto che va dalla centrale a qui. Il Modem-Router è mio e la Rete è cablata su RJ45. Niente wireless... al bando in casa, salvo il constatare che qui intorno vi sono ben 18 hotspot protette da chiave wep o wap e quindi nemmeno utilizzabili in caso di emergenza. Iero ho usato il cellulare per le operazioni strettamente necessarie.

    RispondiElimina
  11. buongiorno dal nord est
    confermo in toto le previsioni di cieli bianchicci, nebbie di ricaduta mattutina (ho l'igrometro all'esterno e in questa zona non ho mai visto nebbie con l'indicatore di umidità intorno al 65%) e soprattutto confermo i movimenti dell'aviazione militare che è due notti che continua a svegliarmi con continui sorvoli di cacciabombardieri (sono all'interno della no fly zone sotto il controllo della base di aviano e credetemi, so distinguere benissimo un caccia da un aereo chimico dal solo rumore dei motori. quando poi hai anche qualche AWACS che entra nel corridoio aereo dell'aereoporto di istrana preghi sempre che non sbagli manovra)
    buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche qui situazione lunare, con cielo bianco e nebbia.

      Elimina
  12. Qui dicono che la deviazione delle correnti a getto è causata dalla maggiore umidità dell'aria causata a sua volta dallo scioglimento dei ghiacci al polo Nord:
    http://www.sciencedaily.com/releases/2012/02/120227111052.htm

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cazzate stratosferiche... Dindormazione pura. Ora che devono ammettere lo spostamento della corrente a getto (e ce lo hanno tenuto nascosto per settimane) si inventano una storia che non sta in piedi assolutamente, visto che, semmai, il sorvolo di milioni di aerei ogni giorno (e le scie chimiche si vedono anche ai poli) inducono un calo considerevole dell'umidità atmosferica.

      Elimina
    2. Piuttosto ci dovrebbero spiegare per quale motivo i ghiacci polari si sciolgono. Riscaldatori ionosferici? Noooooo... è il CO2!

      Elimina
    3. "This project was supported by the NASA"...

      Detto tutto.

      Elimina
  13. Mappe Sat24 oscurate anche oggi.

    RispondiElimina
  14. Toppa censoria anche su MODIS. Si intravvede il particolato da irrorazione sul Nord-Est.

    RispondiElimina
  15. Idem per la Germania.

    Possibile che ben tre satelliti non inviino dati?

    RispondiElimina
  16. New York - Complice gli altissimi livelli dell’anidride carbonica, gli oceani hanno toccato livelli di acidità più alti degli ultimi 300 milioni di anni. Lo rivela uno studio internazionale, coordinato dalla Columbia University, pubblicato sulla rivista scientifica Science.

    Secondo gli scienziati l’accelerazione del processo di acidificazione della acque rischia di far estinguere numerose forme di vita marine.

    L'equipe che hanno condotto la ricerca sostengono che i livelli di C02 presenti nelle acque oceaniche non abbiano precedenti nella storia e, stando ai risultati della ricerca, il fenomeno continuerà ad accentuarsi con sempre maggiore velocità nei prossimi anni.

    C'e' il rischio sempre piu' reale di perdere organismi come barriere coralline, ostriche e salmoni.


    Che ne dite forse le scie ci mettono lo zampino?

    RispondiElimina
  17. Oggi 22.00

    UFOCast (46) Comics & Chemicals, le scie chimiche nei fumetti e nella quotidianità, quando la realtà supera la fantasia e sfocia nel grottesco i veri delinquenti vengono prescritti e i ricercatori rinviati a giudizio.

    Ospiti: Rosario Marcianò e Giuseppe di Bernardo
    Conduce: Michele Valeriani

    Vai al canale UfoCast

    RispondiElimina
  18. Ciao Eleonora. Constato che gli scienziati sono sempre più avvezzi nel raccontare fandonie. L'acidificazione deriva dalla dispersione aerea di ferro ed alluminio, oltre che dal biossido di zolfo.

    RispondiElimina
  19. anche nel milanese tutta la giornata con cieli biancastri... sempre più spesso mi torna in mente quel film "highlander 2"...
    http://it.wikipedia.org/wiki/Highlander_II_-_Il_ritorno
    ... forse a breve, il prossimo passo, sarà che i militari ci diranno la "loro verità", che le scie chimiche sono per "proteggerci" dalle radiazioni... e allora ci saranno le masse a ringraziarli... salvo poi scoprire, come nel film, che uscendo dalla cortina magnetica artificiale, il cielo è ancora azzurro, l'aria respirabile, e il sole non è morte ma è vita, come sempre è stato.

    RispondiElimina
  20. I richiami sono evidentissimi e spesso ho anche io associato quella pellicola alla nostra realtà.

    RispondiElimina
  21. Altro aspetto oltre ai rilasci di sali che prosciugano l'atmosfera ed è poco probabile che faccia del bene perché l'umidità ha un significato importantissimo sulla salute nostra e su quella del pianeta..oltre a questo c'è l'impatto delle microonde.
    C'è chi si occupa di questo e dice che la siccità sia indotta fortemente ANCHE dall' effetto di quest'ultime.

    L'importanza dell'acqua
    Il vapore acqueo contenuto nell'atmosfera ...
    www.meteovarese.net/.../Grandezze%20igrometriche.pdf


    Il nostro pianeta è un forno a microonde

    http://televisione.ilcannocchiale.it/post/1803294.html

    Microonde nemiche della vita
    http://disinformazione.it/fornimicroonde.htm

    RispondiElimina

I commenti sono sotto moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis