lunedì 27 febbraio 2012

I centri meteo menzionano le velature, ma non sono innocue!

Nelle seguenti previsioni abbiamo voluto tradurre il linguaggio orwelliano dei meteo di regime, interpretando nel modo corretto gli ingannevoli termini, troppo spesso attualmente usati dai centri previsionali, imbeccati dall'Aeronautica militare italiana. Il risultato è chiaro a tutti, per chi vuol intendere: il tempo è manipolato ed i meteorologi, che hanno ben imparato la lezioncina, ingannano, in modo criminale, il lettore inconsapevole. Il seguente bollettino, opportunamente adeguato nel lessico, ma con piccole variazioni, è del portale 3Bmeteo.it.

Martedì, 28 febbraio 2012

Nord: Mortali velature in transito, a tratti più compatte al Nordest e qualche addensamento in più sulle Alpi di confine centro orientali e riviera centro orientale ligure. Foschie chimiche di ricaduta o locali banchi di nebbia sulla Valpadana occidentale nelle ore più fredde. Temperature senza particolari variazioni, massime tra 10°C e 15°C. Venti deboli variabili, o moderati da SO sul Ligure; mari poco mossi.

Centro: Nubi sparse sulle Tirreniche, in ulteriore dissolvimento nel corso della giornata, sino a cieli di plastica su coste e pianure. Mortali velature e locali strati chimici da geoingegneria clandestina in transito sulle Adriatiche, seguiti da nuvolosità irregolare la notte in arrivo da est. Temperature in lieve aumento, massime tra 11°C e 16°C, superiori in Sardegna. Venti deboli variabili in rinforzo da NO. Mari poco mossi o localmente mossi attorno alla Sardegna.

Sud: In prevalenza "soleggiato", ma con cieli offuscati da letali velature o stratificazioni chimiche da aerosol militari; a fine giornata nubi in parziale aumento sulle Peninsulari con possibilità di insignificantii ed isolati fenomeni piovosi tra barese, Murge e Salento. Temperature stabili o in lieve aumento, massime tra 10°C e 15°C. Venti ancora moderati di Tramontana-Maestrale, tesi sul Salento, con mari mossi o molto mossi.

Mercoledì, 29 febbraio 2012

Nord: Tempo in prevalenza "soleggiato" ovunque (cieli bianchicci), con qualche addensamento sulle Alpi orientali e velature cancerogene di passaggio; nelle ore più fredde, foschie tossiche o banchi di nebbia sulla Valpadana, specie occidentale. Temperature in sensibile rialzo, massime tra 16°C e 21°C. Ventilazione debole variabile, salvo rinforzi da Libeccio sul Ligure, che sarà pertanto mosso al largo; poco mosso l'Adriatico.

Centro: Stabile e in prevalenza "soleggiato", salvo maggiore nuvolosità al mattino sui versanti adriatici, in dissolvimento e qualche nube sparsa anche su alta Toscana e Umbria. Nella notte foschie di ricaduta o locali banchi di nebbia sulle vallate interne. Temperature in aumento, massime tra 13°C e 18°C. Venti fino a moderati-tesi nordoccidentali, con mari in prevalenza mossi specie al largo.

Sud: Variabilità al mattino, specie su adriatiche e dorsale, con ancora qualche isolato piovasco possibile su Salento, Lametino ed alta Calabria ionica; tempo via via più "soleggiato" ovunque dal pomeriggio. Temperature in rialzo, specie in montagna; massime tra 13°C e 17°C, anche superiori su nord Campania e bassa Sicilia. Venti sostenuti tra Tramontana e Maestrale, con mari mossi o molto mossi.

Giovedì, 1 marzo 2012

Nord: "Bel tempo" con al più qualche nube su Alpi di confine orientali e nebbie in Valpadana, specie centro occidentale, nelle ore più fredde. Dal tardo pomeriggio tornano ad aumentare le nubi sulla Liguria centro orientale, ma soprattutto le scie chimiche persistenti. Temperature stazionarie con clima molto mite, massime tra 16 e 21°C. Venti deboli a direzione variabile in rinforzo serale da SO. Mari perlopiù poco mossi o tendente a mosso il Ligure.

Centro: Torna il "bel tempo" (cieli bianchicci) su tutti i settori, pur con qualche nube sparsa (sai che dramma!) sulla dorsale ed in serata sull'alta Toscana. Nebbie chimiche di ricaduta o nubi marittime sulla Sardegna, specie occidentale. Temperature per lo più stazionarie, massime tra 13 e 18°C. Venti moderati nord-occidentali in ulteriore attenuazione. Mari tendenti a poco mossi.

Sud: Prevalenza di "bel tempo" anche al Meridione con al più qualche residuo annuvolamento (Le nubi naturali vengono dissolte dagli aerei militari nella notte) su Calabria ionica, Basilicata e dal pomeriggio-sera anche su Campania, Calabria tirrenica e centro ovest Sicilia. Temperature in locale aumento, massime tra 14 e 19°C. Venti moderati-tesi settentrionali in attenuazione e rotazione da NO con mari poco mossi o mossi.


NOTA: Le condizioni meteo e le attività di aerosol clandestine sono previste in base alle informazioni indirettamente fornite dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare. Dati a loro volta incrociati con le previsioni fornite dai portali meteo che sono debitamente informati delle operazioni di geoingegneria clandestina sul territorio italiano ad opera dei militari.

18 commenti:

  1. Ciao, seguo da poco il tuo blog, vivo in provincia di Firenze e da un annetto sto vedendo operazioni massicce dal primo pomeriggio fino al buio inoltrato. Il giorno prima della grande nevicata (che in Prov di Fi non c'è stata benché fosse prevista), ne ho contati 30 la sera alla 19.00. Sapresti dirmi che progetti hanno per questa zona della Toscana? Perché sono seriamente preoccupato per questa attività enorme. Una mia amica non mi credeva, l'altro ieri le ho fatto notare un aereo (con scia semi-presente) che attraversando un cirro lo ha assorbito in pochi secondi e si è ricreduta.

    RispondiElimina
  2. Ciao, sicuramente hai visto un cumulo semidistrutto (sfrangiato) ed è un must in queste operazioni il vederli didtruggere i cumuli. Il progetto è purtroppo globale e quindi interessa gran parte delle nazioni e territori del mondo, soprattutto se popolati. Gli obiettivi sono molteplici e, tra questi, c'è il controllo delle masse, attraverso la dispersione di nanostrutture intelligenti e dna ingegnerizzato. Ti consiglio la visione di questa conferenza.

    Per quanto riguarda le motivazioni più prettamente militari, ti segnalo alcuni file audio che spiegano bene le varie sfaccettature di queste operazioni criminali, avallate dai nostri governi.

    Ciao e a presto!

    TRACCE AUDIO

    Introduzione al fenomeno "scie chimiche"

    Microonde, scie chimiche e nubi

    H.A.A.R.P.. arma sismica, climatica e per il controllo mentale

    Bario in atmosfera? Ecco spiegato come e perché
    The fundamentals of aircraft combat survivability: analysis and design

    RispondiElimina
  3. Confermo l'irroramento pesante sui cieli del Piemonte da ieri mattina. Hanno trasformato il cielo azzurro di ieri nel solito bianco opaco mortale. Poichè non c'erano nuvole si potevano vedere bene le varie fasi dell'operazione, scia bianca che poco a poco degrada nel cielo azzurro trasformandolo in bianco lattiginoso unendosi alle altre scie. Oggi pochi spazi di cielo azzurro. Permane il bianco lattiginoso.

    RispondiElimina
  4. Scia bianca che poco a poco degrada nel cielo azzurro trasformandolo in bianco lattiginoso unendosi alle altre scie.

    Descrizione perfettamente calzante.

    RispondiElimina
  5. Grazie per tutti i link, alcuni li avevo già letti spulciando i due blog. Gli altri li ho sentiti adesso. Il problema è che, benché il progetto mondialista, ci sono diversi modi di operare a seconda delle zone. Qui in Toscana non piove più da un anno. Giusto una nevicatina e qualche goccia, una decina di volte, ma io ricordo un 2010 ricco d'acqua, con giornate di pioggia. L'unica pioggia che io ricordi, come si deve è del 24 Dicembre 2011 e questo a partire da Giugno 2011.
    Ogni volta che si prefigura un rovescio, eccoli in azione e con belle scie super persistenti intrecciate, ad S, non si fanno problemi. Quindi volevo capire il progetto ben preciso studiato per questa zona.

    Una seconda cosa che mi chiedo è che, lanciando questi veleni così, cadranno anche su di loro e su chi li ha lanciati. No?

    RispondiElimina
  6. Stamattina a Milano e periferia, già c'era qualche velatura, in alcuni punti più compatta, in altri meno, in alcune zone ancora una parvenza di cieli azzurrognoli, e si potevano ben notare svolazzare parecchi aerei militari con un bel carico di scie persistenti... molto persistenti... alle 17 quando sono uscito dal lavoro, ormai il cielo era diventato completamente pieno di velature, talmente espanse e compatte, che da bianche sembravano grigiognole, e cosi addio non solo il po' di azzurro rimasto ma anche il sole. Che schifo!

    RispondiElimina
  7. Ciao, le satellitari di questa mattina evidenziavano tracce di pesanti attività di aerosol nella notte.

    Ecco il volantino da inviare, via email o per posta tradizionale, alle autorità, ai giornali, alle redazioni televisive, ai politici, agli enti per la protezione dell'ambiente etc.

    Link all'immagine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E questo finisce in tutto l'aeroporto di firenze, forse anche nelle cabine vedremo!

      Elimina
  8. buongiorno dal nordest
    vedo che stiamo aumentando di numero e ciò è una buona notizia.
    questo fine settimana sono stato via e dopo aver attraversato la mezza pianura padana (sabato) in una densa foschia chimica la domenica, rientrando a casa ho avuto l'illusione che tutto fosse un incubo dal quale mi ero risvegliato. cielo terso e pulito, con cumuli da bel tempo in formazione, nessun sorvolo durante la domeinca (malgrado li avessi cercati insistentemente poichè la ritenevo una cosa impossibile). ma era vero!! fino alle diciassette però. momento in cui ho visto la prima scia , la seconda ed dopo l'apoteosi. tutto è tornato chimicamente vero. fine cielo azzurro, via cumuli da bel tempo, etc.probabilmente hanno esagerato il giorno prima per poi recuperare.
    comunque si confermano tutte giuste le previsioni.
    buona giornata.

    RispondiElimina
  9. buongiorno, sono di nuovo qui.
    apporto un pò di notizie locali (inteso come veneto) perchè così forse riusciamo ad avere un quadro un pò più chiaro della situazione.
    ieri sera sul tg regionale hanno dato la notizia che borca di cadore agordino, ed altre zone di montagna sono alle autobotti. nel contempo il meteo a fine tg annunciava (udite , udite) nebbie mattutine con clima secco (lapalissiana contraddizione in termini ). io cerco di scrivere ai sindaci interessati dalla siccità sul problema delle scie chimiche, inviando link e notizie. ma la risposta è sempre la stessa, non mi rispondono. adesso proverò a spedire anche il volantino che ha postato straker, vediamo se ha un altro effetto. ho anche guardato le immagini dal satellite di sat24 e del noaa. sono eloquenti. i fenomeni nuvolosi che interessano il nord est sono tutto tranne che naturali. dove vogliono arrivare? sicuramente un popolo alla sete è più ricattabile.
    buona giornata

    RispondiElimina
  10. Con la privatizzazione delle forniture idriche alle porte (in barba al risultato del referendum) la siccità è un buon metodo per innalzare le tariffe.

    CRIMINALI.

    RispondiElimina
  11. Buongiorno. Per quanto riguarda il quesito di BaloonBleu sulla toscana la risposta vera ce l'hanno solo i colpevoli del disastro.noi possiamo solo fare delle ipotesi e io ne ho una a riguardo.tenendo conto che:1 nella migliore delle ipotesi la siccità è un effetto collaterale delle scie fatte per migliorare le comunicazioni (tanto tutti i civili sono un effetto collaterale), 2 che la toscana è una delle regioni vincitrici di un ambito premio ( nohub.noblogs.org), manca solo sapere se verrà usata come base per droni e la risposta apparirà chiara: siccità e piogge a seconda degli impegni militari. Tranquilli. Non siete i soli fortunati. Le altre regioni vincitrici sono:
    www.nomuosniscemi.it,
    noradarcaposperone.blogspot.com,
    www.nodalmolin.it
    www.contropiano.org
    per il momento sono a conoscenza di questi.
    la cosa più saggia sarebbe di seguire e sostenere questo comitato accodarsi al no hub pisa per fare qualcosa di materiale e anche per informarsi ed informare. Buona giornata

    RispondiElimina
  12. Senza dubbio gli scopi militari sono in cima alla classifica. Ormai il nostro paese è un proliferare di radar, tantenne, basi per droni e via discorrendo e come giustamente scrivi... "i civili sono un effetto colalterale".

    RispondiElimina
  13. C'è da dire che siccità = morte delle colture locali = vendita di semi OGM resistenti alla siccità e vai di businnes.

    RispondiElimina
  14. Infatti il piano siccità= OGM prosegue indisturbato.
    Il Segretario di Stato all'Ambiente e all'Agricoltura del Regno Unito Caroline Spelman, ha fatto i compiti lanciando l'allarme sulla siccità che colpisce anche le latitudini più settentrionali.

    Con gran parte del sud e del sud-est dell'Inghilterra ufficialmente in siccità, e aree del Midland a rischio, Caroline Spelman ha avvisato che le famiglie del sud-est potranno sperimentare restrizioni sull'uso dell'acqua in primavera.

    Preoccupante. Ma la nostra eroina, come si confà ad un Minsitro dell'Ambiente occidentale, ha subito la soluzione pronta:

    La Spelman ha detto che l'UK deve concentrarsi sul produrre piante resistenti alla siccità, citando un progetto australiano per sviluppare riso geneticamente modificato. "Questa tecnologia, se usata responsabilmente, sarà uno degli strumenti di sicurezza alimentare di cui avremo bisogno andando avanti".

    RispondiElimina
  15. Infatti ed è facile pensare al coinvolgimento delle aziende OGM.

    RispondiElimina
  16. Problema-reazione-risoluzione.

    RispondiElimina
  17. AVVISO! A MENO DI SOLUZIONI ALTERNATIVE VALIDE ED IMMEDIATE, RIMANGO ISOLATO DA INTERNET PER UN IMPROVVISO "GUASTO NON BEN IDENTIFICATO" PRESSO IL FORNITORE ADSL (TELECOM). SINO A DATA IMPRECISATA SONO SENZA COLLEGAMENTO AD INTERNET. NON SCRIVETEMI, POICHE' NON POSSO RISPONDERVI.

    RispondiElimina

I commenti sono sotto moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis