domenica 29 gennaio 2012

Non vedo, non sento, ma forse parlo...

Ragionando ancora sulle sconcertanti dichiarazioni del meteorologo Alessio Grosso [ LINK ], è possibile che il suo sia stato un messaggio per chi comprende l'antifona (i militari). Un avvertimento alle alte sfere... come dire: "Guardate che state tirando troppo la corda e qualcuno di noi potrebbe vuotare il sacco". Così si spiegherebbe il motivo per cui questa perturbazione ha avuto il permesso di superare il confine francese.

Sulla base di questo presupposto, per i prossimi giorni prevediamo pioggia e neve su tutto il territorio nazionale. L'attuale non sembra, infatti, indebolito da strati di copertura igroscopici. Se questo stato dovesse essere mantenuto almeno sino all'inzio di febbraio, il territorio italiano dovrebbe recuperare almeno una parte delle riserve idriche ridottesi gravemente, a causa delle costanti operazioni di aerosol clandestine di questi mesi, volte a bloccare i vortici imbriferi provenienti dal Nord Europa e dalla Francia, così come ammesso da Grosso su meteolive.it.


NOTA: Le condizioni meteo e le attività di aerosol clandestine sono previste in base alle informazioni indirettamente fornite dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare. Dati a loro volta incrociati con le previsioni fornite dai portali meteo che sono debitamente informati delle operazioni di geoingegneria clandestina sul territorio italiano ad opera dei militari.

20 commenti:

  1. Intensissima attività di aerosol qui in toscana, oggi è la fotocopia di ieri, cielo a fine giornata con copertura compatta ma artificiale e sterile e non è nemmeno prevista pioggia, il bilancino ha perso oltre il 50% della sua capacità e il razionamento è imminente tutto questo d'inverno quando nemmeno le estati più torride hanno prodotto questo risultato.
    Ergo sono inc......imo

    RispondiElimina
  2. Le previsioni ufficiali escludono infatti pioggia la Toscana. :-|

    RispondiElimina
  3. Confermo ciò che dice zak! oggi neppure una goccia! e le previsioni insistono a promettere.... che vadano al Cairo! maledetti corrotti.

    RispondiElimina
  4. "L'attuale non sembra, infatti, indebolito da strati di copertura igroscopici. "
    Qui nell'alto milanese le scie nel pomeriggio si sono viste benissimo tra le nuvole. Risultato: tanfo di SO2, luna visibile, nuvole sparite :-(

    RispondiElimina
  5. Abruzzo, zona Gran Sasso d'Italia, cielo devastato dalle scie chimiche sia ieri che oggi. Era prevista neve, era. Mai viste montagne così spoglie di neve a gennaio. CRIMINALI.

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. Sconti? Mai, anzi alzano il tiro.....

      Elimina
  7. Ho davvero difficoltà di descrivere cosa sta succedendo nei cieli toscani, ho difficoltà anche di guardare. Sto osservando dal 2004, ma questi giorni superano tutto quello che ho visto finora.

    Vedo da casa mia tutto il Valdarno. Vedo anche oltre. Da ovest arrivano masse nuvolose, ma la cappa creata in questa zona pare aver creato un cupolone. Le masse trovano una muro invisibile, formano una striscia che non avanza. Gli aeri corrono avanti ed indietro, non preoccupandosi di lasciare in vista le loro lunghissime scie.

    Non ho capacità di racconto, ma so dirvi che qui si crea una condizione che rende la zona impenetrabile .
    Temo il risveglio della primavera di quest'anno.

    Molti alberi , arbusti resteranno secchi.


    C'è un disegno preciso per questa regione. Non può essere diversamente. E mirato, ed è costante, ma anche in Umbria. Io vedo l'agricoltura com indirizzo di queste modifiche, distruggere un impianto tradizionale, e molto è bio in queste zone.
    Ma anche le acque devono trovare una loro ridefinizione, se ne parla da tempo.

    Tutto sarà ben gestito, più smart, più clean. Gli olivi e le viti si pianterà altrove, magari OGM.

    L' Arno sta attraversando "la più grave siccità degli ultimi cento anni"
    http://www.ansa.it/web/notizie/canali/energiaeambiente/consumoerisparmio/2012/01/24/visualizza_new.html_69075027.html

    RispondiElimina
  8. buongiorno (se mai si possa dire così)
    dal nord-est (provincia di treviso) le notizie metereologiche non sono per nulla buone.intensa attività di sorvolo con scie persistenti che ormai hanno reso il cielo color latte grigio.probabilità di pioggia praticamente inesistente.siccità ormai cronica e grave. se non piove a primavera la sete ci manderà in crisi. le prospettive non sono affatto buone.

    RispondiElimina
  9. In toscana 3° giorno di intense irrorazioni clandestine, concordo con NienteEcomesembra, molte piante secche e alberi ridotti a scheletro.

    RispondiElimina
  10. Anche qui non piove da ieri mattina (per quanto abbia fatto solo 6 mm) e la coltre non è naturale.

    RispondiElimina
  11. Sul basso Piemonte hanno lasciato nevicare 24 ore, questo dopo MESI in cui non è caduta nemmeno una goccia di acqua. Fino a pochi giorni fà, la terra era arida, l'aria polverosa e inquinata da metalli pesanti, grazie ai loro fottuti esperimenti alcuni alberi avevano addirittura inizato a gemmare anzitempo e l'erba era già verde.
    Questa bella nevicata è stata una manna, una boccata d'ossigeno ma sono consapevole che la situazione resta gravissima, qui come altrove.
    Già oggi appena si è riaperto il cielo sono passate le sozze arpie a defecare i loro veleni. La situazione sta diventando insostenebile, coraggio e massima solidarietà agli amici delle altre regioni. Siamo tutti martoriati, il loro obiettivo a questo punto è palese: impoverirci e renderci schiavi, ma noi non non dobbiamo dividerci.

    RispondiElimina
  12. Terzo giorno? Ma quando mai hanno smesso?

    Pazzesco, davvero pazzesco anche oggi...



    Qui si mantiene funzionante un cupolone quindi come dice Giuliacci preparatevi al “giovedì una mega-nevicata potrebbe colpire il nord con accumuli da record” E noi???? Ancora "protetti" da perturbazioni? Così pare....:-(

    RispondiElimina
  13. Cresta dell' Appenino (Toscana) un viavai costante di aeri con rilascio di scie lunghe. Alle otto stamattina intensissimo corridoio di scie, nutrito tutto il giorno.....



    http://www.sat24.com/en/it?ir=true

    RispondiElimina
  14. Continuano a cambiare le previsioni.
    Fino a ieri era prevista pioggia per martedì, sereno mercoledì e neve giovedì.
    Ora neve già da stanotte e domattina, qualcosina ina ina mercoledì (quando prevedono così non scende nulla) e giovedi sereno

    RispondiElimina
  15. I media orwelliani predicono l'arrivo di freddo siberiano per il fine settimana. Stanno già attuando una campagna di terrorismo psicologico come al solito.

    RispondiElimina
  16. Alla faccia dell'effetto serra!

    RispondiElimina
  17. Per ora non vedo correnti siberiane. Nessun fronte dalla Russia.

    RispondiElimina

I commenti sono sotto moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis